Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates
Pensiero del 2014-07-01

In quel tempo, salito Gesù sulla barca, i suoi discepoli lo seguirono. Ed ecco, avvenne nel mare un grande sconvolgimento, tanto che la barca era coperta dalle onde; ma egli dormiva.
Allora si accostarono a lui e lo svegliarono, dicendo: «Salvaci, Signore, siamo perduti!». Ed egli disse loro: «Perché avete paura, gente di poca fede?». Poi si alzò, minacciò i venti e il mare e ci fu grande bonaccia.
Tutti, pieni di stupore, dicevano: «Chi è mai costui, che perfino i venti e il mare gli obbediscono?».

(Mt 8, 23)

A noi spesso sembra una gran prova di fede seguire Gesù senza sapere dove ci stia portando.

A quel punto ci aspettiamo un cammino semplificato, se Lui è con noi nulla ci può spaventare.

Ma arriva il momento in cui ci sembra di non averLo più vicino, ci sentiamo soli e le difficoltà della vita paiono sommergerci.

In quei momenti ci sentiamo delusi e mal ripagati, ci siamo giocati tutto sulla Sua parola e tutto va al contrario di come avremmo immaginato.

E' questo il momento di chiudere gli occhi e fidarci.

Lui c'è, Lui sa, questo ci deve bastare, il resto verrà da solo.

 

Social

seguici fb

Gallery

a01

 

Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Vengono utilizzati cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione e per fini statistici. Continuando la navigazione (click o scroll) o accettando questo avviso, acconsenti a uso dei cookie Per maggiori informazioni vedi Privacy e cookie Policy. We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information